Gaetano De Crecchio| relazione sulla residenza d’artista

Gaetano dai molteplici progetti!

Ce ne sono altri, spazia su più piani utilizza materiali, li costruisce li progetta li assembla.

Ecco un esempio

 

“Il progetto fotografico ideato da Gaetano de Crecchio si compone di due momenti creativi. Il primo riguarda la costruzione artigianale di maschere dalle fattezze animali. L’idea di tale percorso è legata direttamente al concept del progetto fotografico. Le maschere animali verrano utilizzate nella fase di scatto: esse rappresenteranno l’Archetipo Animale Junghiano.

Il secondo, chiaramente, è relativo alla realizzazione del progetto fotografico vero e proprio. Questo si concentra sull’Uomo e la riappropriazione della sua essenza primitiva ed archetipa che da sempre lo accompagna, e che la modernità, tenta di offuscare e mettere da parte. Un inno all’istinto, al riconoscimento della propria natura selvaggia e animalesca. Una riflessione sul nostro essere “primordiali”, Memoria collettiva dell’Essere umano nella sua trasversalità spazio-temporale. La realizzazione artigianale delle maschere segue la logica per cui il Gesto è Memoria. Il “fatto a mano” è indice di Unicità e di pensiero libero ed indipendente, sciolto da logiche prestabilite. Il Gesto ricorda a noi stessi chi siamo e da dove veniamo, in linea con il concept della riappropriazione di un Sè arcaico e archetipico.

 

La Fotografia è il ponte che lega concettualmente il passato con il presente e che ragiona sull’idea di futuro. La Fotografia è il canale prescelto, il mezzo che conduce alla riflessione, intima, personale ed individuale.

Il progetto è ora in progress, un’altalena tra costruzione delle maschere, ricerca delle location, primi scatti “studio” e stampe alternativa (e non). La forma che prenderà definitivamente è ancora “lontana”: la ricerca stilistica, formale, estetica e concettuale è alla base di tutto il progetto e dunque c’è grande attenzione e studio.

 

Gaetano De Crecchio

Annunci